.
Annunci online

29 febbraio 2008
Il programma del PdL e i complimenti di Bertinotti

"E' arrivato con Berlusconi il programma della destra. E che destra! Liberista, populista e molto americana". Lo afferma il candidato premier della Sinistra-Arcobaleno, Fausto Bertinotti, in una nota.

Speriamo abbia ragione e non sia troppo ottimista.





permalink | inviato da KrilliX il 29/2/2008 alle 20:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
28 febbraio 2008
Il terrore del programma

KrilliX è in electoral mode e perciò ha cacciato in testa l'elmetto e va avanti col mitra puntato sui comunisti. Però, mentre aspetta il programma del PdL, trema.

E pensa esattamente quel che  Mario Giordano scrive oggi nel suo editoriale.




permalink | inviato da KrilliX il 28/2/2008 alle 12:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
27 febbraio 2008
Onorevole cugino
Lo scrive oggi Zuccolini sul Corriere della Sera nell'articolo sul toto-candidature del Pd: "Girano anche  - scrive - i nomi dei filosofi Mario Ceruti e Antonio Funiciello".
Ceruti non so. Ma posso confermarlo: mio cugino è un filosofo. E di questi giorni, mentre si discute di candidature al loft, di filosofia c'è proprio bisogno.

Mi rimane un dubbio: chissà se è riuscito a far notare a Walter che il Serra che ha candidato con tanto trasporto non è Michele?



permalink | inviato da KrilliX il 27/2/2008 alle 13:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
26 febbraio 2008
Un'ecologia libera?
Si può fare. Meglio senza Pecoraro e senza Veltroni. Leggete e, se vi piace, diffondete.



permalink | inviato da KrilliX il 26/2/2008 alle 13:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
25 febbraio 2008
Pd: il salto impossibile da Caruso a Hayek
Dal programma del Pd di Veltroni:

2c - Le libertà
La regolamentazione pubblica definisce lo spazio in cui tutte le libertà, anche quelle private, sono rese possibili ed effettive”.

Il fatto è che proprio non lo possono capire. E’ un concetto troppo lontano. Il salto da Caruso a Hayek è davvero molto lungo, non si compie in un unico balzo.

La cosa che agghiaccia KrilliX più di ogni altra non è la declinazione della libertà al plurale… Ormai è di moda. Forse non è nemmeno una consapevole scelta filosofica.

Quel che atterrisce è che ancora non abbiano capito quel che distingue la cultura politica liberale da quella totalitaria. Guardate la Costituzione americana. Al primo emendamento mette nero su bianco quel che il governo non può fare. Il sottointeso è semplice: i cittadini sono i sovrani che dettano i limiti entro i quali il governo può agire.

Mi dispiace per mio cugino che è tanto contento in questi giorni di trionfo liberal nel loft.

Ma anche per il nuovissimo e liberalissimo Pd vale ancora l’equazione inversa. Non sono i cittadini a limitare la propria libertà conferendo al governo un limitato numero di poteri. E’ “la regolamentazione pubblica” (ma poi, che è?) che “definisce lo spazio di tutte le libertà”. “Anche quelle private” e le rende “possibili ed effettive”.

Sembra una banalità, ma non lo è. Per il Pd, come per i Ds, il Pds, il Pci, il potere ce l’ha il partito che (se vince) si fa stato. E noi siamo sudditi. Come nel Medio-Evo. O come nella Russia sovietica.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd libertà comunismo

permalink | inviato da KrilliX il 25/2/2008 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
21 febbraio 2008
Bonaiuti, ci capisci d'internèt?
La tieni la passuord?
Perché, se non la tieni, studia.
Dentro la Rete di Vittorio Macioce
Il Popolo della lIbertà alla conquista di internet di Cristina Missiroli
"Prodi? Voleva imbavagliarci" intervista al Giulivo

In anteprima: politiche.tocqueville.it. E' ancora una versione beta: da lunedì si fa sul serio



permalink | inviato da KrilliX il 21/2/2008 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
20 febbraio 2008
Cuba Libre
Meglio tardi che mai.



permalink | inviato da KrilliX il 20/2/2008 alle 12:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
19 febbraio 2008
Si può fare? Si può fare


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. veltroni modello roma

permalink | inviato da KrilliX il 19/2/2008 alle 15:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
17 febbraio 2008
A tutto sondaggio
KrilliX, d'ora in poi, si aggiorna qui. Grazie al lavoro di Andrea



permalink | inviato da KrilliX il 17/2/2008 alle 17:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
17 febbraio 2008
Tra Veltroni e Obama: il mondo in una traduzione
Veltroni ha copiato lo slogan al candidato più cool della campagna elettorale americana. La parola d’ordine di Barack Obama. “Yes, you can”, è stata tradotta in italiano ad uso e consumo di Walter: “Si può fare”.

La traduzione è perfetta. Sono le lingue (e le culture) ad essere diverse. Questione di sfumature semantiche. Ma a parere di KrilliX significative.

“Yes, you can”, letteralissimamente vuol dire: “Si, tu puoi”. Tu. Individuo. Puoi fare. E perciò, se farai, riuscirai nell’intento e sarai un benemerito. Se non farai, tutto rimarrà come prima, e tu sarai un lavativo.

“Si può fare”, invece, racconta tutta un’altra storia. E’ impersonale: non indica nessun soggetto dell’azione. Non si sa bene chi possa e chi non possa effettivamente fare. A Roma è un’espressione molto usata: si dice: “Se po’ fa”. Vuol dire: “Ci si arrangerà. Basta mettersi d’accordo, ho già in mente una scorciatoia”.

Insomma, una lingua (e una cultura) come quella italiana finisce che manda in vacca anche il più cool tra gli slogan americani.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. veltroni obama si può fare pd slogan

permalink | inviato da KrilliX il 17/2/2008 alle 17:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio   <<  1 | 2  >>   marzo

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte